Un appello per Radiotana

Eccoci qua dopo un anno e mezzo a chiedervi di nuovo una mano. Grazie
alle vostre donazioni per oltre un anno siamo riusciti a far vivere
Radiotana, un progetto di comunicazione autonoma e indipendente pronto a
raccontare panorami sociali e musicali sconosciuti ai più.

 

Oggi, purtroppo, il progetto è fermo, nonostante non sia venuta mai a
mancare la volontà degli attivisti di liberare spazi comunicativi dentro
e fuori la rete. Le trasmissioni sono ferme perchè ad uno a uno si sono
fermati, per un motivo o per un altro, tutti i computer che erano stati
sottratti a garage e sgabuzzini polverosi. L’umidità e l’uso continuato,
presumibilmente, hanno messo ko le componenti hardware.
Radiotana, come forse in molti sapranno, vive grazie ai contributi
volontari di chi vi partecipa, per cui comprare macchine nuove non è
alla nostra portata, ma soprattutto cozza con la nostra ferma volontà di
riuso e recupero di materiali informatici, che, sebbene ancora
utilizzabili, vengono mandati in soffitta a causa di applicazioni o
sistemi operativi sempre più esigenti.

Chiediamo, quindi, a tutti i cittadini che hanno computer, monitor e
hardware vario da donare, di mettersi in contatto con il collettivo
della radio attraverso l’indirizzo email tana@ecn.org o portando
direttamente il materiale alla Tanalab in via Magenta 10.

 CONTRO LE ONDE RO’ SISTEM’ SOSTIENI RADIOTANA!

This entry was posted in Generale. Bookmark the permalink.

1 Response to Un appello per Radiotana

  1. Pingback: Prozac misuse.

Comments are closed.